• PROATTIVA

Il Modello Organizzativo 231/2001 e i benefici per l'azienda, secondo L'Avv. Giulio Mosetti

Aggiornamento: 6 ott

L'Avv. Giulio Mosetti, socio fondatore dello studio Mosetti Compagnone e prezioso partner di PROATTIVA, in un'intervista al Messaggero Veneto, racconta il suo incontro con il D.Lgs. 231/2001, ne evidenzia i punti di forza e ribadisce la sua importanza se correttamente adottato e soprattutto efficacemente attuato.


Il modello 231/2001 e il GDPR si incontrano e si completano come sistemi di gestione organizzata, nei quali i flussi di controllo adeguati e la consapevolezza dei comportamenti sono elementi importanti per la costruzione di una struttura aziendale che dia, oltre alla difesa delle imprese, anche una spinta ineludibile verso una competitività nuova e

potente.

Di seguito l'articolo estratto dall'edizione del 01/10/2022.

La prima volta che mi sono "scontrato" con il D.Lgs. n. 231/2001 ho pensato: “ecco, l'ennesimo costo per le imprese!”. Poi, approcciando nel tempo la materia e verificando la sua concreta applicazione in molte aziende, ho sempre più "modificato" il termine costo con quello, sicuramente più virtuoso, d’investimento e, conseguentemente, si è consolidata in me la consapevolezza che l'adozione, ma soprattutto l'efficace attuazione, di un "Modello di organizzazione e controllo" come richiesto dal D-Lgs. 231/2001 rappresenta, sempre più, una grande opportunità per il mondo imprenditoriale.


26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti